• Fonte d’amore



    Track List:

    “Sharazad”

    Sharazad (Inedito)
    Giochi Di Nuvole (Inedito, Demo V.)
    Vestale (Inedito)
    Fonte D'amore (Inedito, Demo V.)
    E Si Perde (Demo V. di “Voce che grida”)
    Fonti Mobili (Demo V.)
    Senza Ragione (Demo V. - Violino di Giusto Pio)
    Maria Guadalupe - Divertissement - (Demo V.)

    Brani registrati fra 1988 e 2000

    -----

    “Il ritorno del soldato Russo”:

    Tu che ne sai
    Il ritorno del soldato
    Le tue parole
    L'animale
    Nell'anima
    M'è rimasto nel cuore
    Uomo piangi
    Un milione un miliardo


    -----

    “Album":

    Ragazzi al luna park
    Anima pagana
    Alla luna
    Adrenalina – feat. Rettore
    Mango papaia
    I giardini di Eros
    Inverno a Sarajevo
    Venere ciprea
    Il canto dei lillà

    Remastered edition 2016 by Pino “Pinaxa” Pischetola

    -----

    “Giuni":

    Alghero
    I ragazzi del sole
    Piove, piove
    Sogno d'Oriente
    Occhiali colorati
    Con te
    Glamour
    Europa
    Illusione

    Remastered edition 2016 by Pino “Pinaxa” Pischetola

    Fonte d’amore” contiene 4 dischi mai pubblicati in versione cd, tra cui uno di inediti, arricchiti da un libretto fotografico. “Giuni” (1986) e “Album” (1987), di cui si celebrano i 30 anni dalla loro prima pubblicazione, “Il ritorno del soldato russo”, pubblicato solo in versione vinile nel 2014 e contenente, tra gli altri, il brano “Le tue parole” e il provino originale del brano “Morirò d'amore”, struggente canzone che Giuni portò a Sanremo nel 2003 e diventata in seguito suo testamento spirituale. Il quarto e ultimo disco contenuto nel cofanetto: “Sharazād”, è un album composto da 8 inediti, frutto della produzione di Maria Antonietta Sisini di alcuni brani registrati da Giuni Russo in demo versions e mixati nel 2016 da Pino Pinaxa Pischetola.